Mangiare Matera

Il marchio MANGIARE MATERA vuole portare, sulle nostre tavole e nelle nostre cucine, il meglio della produzione agroalimentare lucana. Ogni prodotto è selezionato con cura, seguito dal campo sino alla tavola, per farci riscoprire i sapori genuini di un tempo.

Gnocchi di semola di grano duro alla sorrentina

Gnocchi
Ingredienti:
500 g di farina di semola di grano duro (senatore Cappelli)
500/550 g d’acqua
un pizzico di sale
3-4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
Sugo di passata di pomodori profumato al basilico.
300 g di Mozzarella di bufala campana dop o fior di latte, meglio se dei Monti lattari
formaggio grattugiato

Portare al bollore l’acqua leggermente salata, aggiungere l’olio evo, tutta la semola e mescolare energicamente; togliere dal fuoco.
Versare l’intero contenuto della pentola su di un piano di legno o marmo.
Lasciare raffreddare un po’ ed incominciare ad impastare a mano. L’impasto prenderà corpo diventando omogeneo. Questa operazione durerà una decina di minuti circa.
Far riposare l’impasto coperto per una mezz’oretta.
Passato il tempo indicato, tagliare un pezzettino di impasto e farne un cordoncino che si andrà a tagliare a tocchetti grandi quanto una falange; incavarli ad uno ad uno con l’indice. Continuare fino ad esaurire l’impasto, riporre gli gnocchi su un vassoio cosparso di semola.
Cuocere gli gnocchi, calandoli nell’acqua bollente salata e scolandoli appena vengono a galla.
Nel frattempo, si è preparato un sugo di passata di pomodori profumato al basilico, col quale si andranno a condire gli gnocchi.
Preparare i contenitori di coccio e disporre uno strato di gnocchi, cospargere di mozzarella di bufala campana dop o fior di latte (di Agerola) a dadini (del giorno prima che è più asciutta) una manciata di formaggio grattugiato, un mestolino di sugo e qualche foglia di basilico. Continuare fino al bordo del tegamino e chiudere con uno strato di formaggio grattugiato e sugo.
Gratinare in forno già caldo a 170°C per una decina minuti e servire gli gnocchi direttamente nel tegamino caldissimo.

Maria

Annunci

Informazioni su Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

Un commento su “Gnocchi di semola di grano duro alla sorrentina

  1. Maria Romano
    19 ottobre 2013

    Sono contenta di essere arrivata 1 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 ottobre 2013 da in Primi piatti, Ricette con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: