Mangiare Matera

Il marchio MANGIARE MATERA vuole portare, sulle nostre tavole e nelle nostre cucine, il meglio della produzione agroalimentare lucana. Ogni prodotto è selezionato con cura, seguito dal campo sino alla tavola, per farci riscoprire i sapori genuini di un tempo.

Il colore del grano: pane di semola senza impasto

Una ricetta di Valentine

Ingredienti
200 g di semola rimacinata Senatore Cappelli
160 g di acqua
3-4 g di sale
1 g di lievito di birra fresco
Procedimento
In una ciotola grande mescolare la semola con il sale e formare un cratere. Sciogliere il lievito in un po’ d’acqua a temperatura ambiente, quindi unire il lievito e tutta l’acqua alla farina, mescolare velocemente con le mani o con una forchetta in modo da incorporare tutta la semola. L’impasto deve risultare molto morbido e appiccicoso. Coprire la ciotola con un foglio di pellicola e lasciar lievitare l’impasto a temperatura ambiente (circa 20°C) dalle 18 alle 24 ore (a seconda della stagione).
Il giorno dopo l’impasto sarà aumentato di volume e sarà morbido e alveolato. Aiutandosi con una spatola, rovesciare l’impasto su una spianatoia abbondantemente spolverata con semola. Spolverare l’impasto con poca semola ed effettuare due giri di pieghe a tre. Quindi rincalzare i bordi dell’impasto nella parte inferiore, sigillare e dare all’impasto una forma tondeggiante o a filoncino.
Trasferire l’impasto con su un canovaccio abbondantemente cosparso di semola avendo cura di far finire le pieghe sotto, cospargere anche la superficie del pane con farina di semola e semini  di sesamo, girasole, zucca, papavero  a piacere. Chiudere il canovaccio e far proseguire la lievitazione per altre due/tre ore a seconda della stagione, fino a quando l’impasto non raddoppia.
Preriscaldare il forno a massima temperatura e mettetervi dentro a riscaldare una pentola/pirofila dai bordi alti e dotata di coperchio (la pirofila può essere in qualsiasi materiale: ghisa, ceramica, terracotta, pirex… Io utilizzo una pesciera di cotto).
Quando la pentola è rovente, prelevarla dal forno e ribaltarvi dentro rapidamente il pane aiutandosi con il canovaccio, in modo che le pieghe siano rivolte verso l’alto. Coprite immediatamente col coperchio e infornare per circa 40 minuti. Sfilare la pagnotta dalla pirofila e continuare la cottura appoggiandola sulla griglia del forno per altri 10-15 minuti, il pane è cotto, quando bussando nella parte inferiore della crosta suona “vuoto”. Spegnere il forno e lasciare il pane in verticale poggiato a una parete del forno socchiuso per una decina di minuti. Far raffreddare prima di tagliare.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 novembre 2013 da in Concorso, Lievitati, Ricette con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: