Mangiare Matera

Il marchio MANGIARE MATERA vuole portare, sulle nostre tavole e nelle nostre cucine, il meglio della produzione agroalimentare lucana. Ogni prodotto è selezionato con cura, seguito dal campo sino alla tavola, per farci riscoprire i sapori genuini di un tempo.

Una proposta di Forchettina Giramondo.


foto-3

 

200 gr. di semola rimacinata di grano duro Senatore Cappeli
100 gr. di farina di mandorle
150 gr. di burro a temperatura ambiente
100 gr. di zucchero macinato fine
1 uovo intero
1 pizzico di sale
1 kg. di mele (io ho usato golden)
4 cucchiai di zucchero
un cucchiaino di cannella in polvere

Formate una montagna con le farine e le zucchero, ricavate un cratere al centro ed inseriteci il burro tagliato a piccoli tocchetti e l’uovo. Iniziate ad impastare (se avete un’impastatore, mettete tutti gli ingredienti nella sua ciotola ed azionate). La consistenza della frolla è molto friabile, si lavora con molta cautela perchè tende a sbriciolarsi facilmente.
Quando avrete ottenuto un’impasto compatto, formate una palla e mettetela a riposare nel freezer.
Nel mentre, sbucciate le mele e tagliatele a dadini piuttosto piccoli; riunitele in una ciotola ed aggiungete 4 cucchiai di zucchero e la cannella. Amalgamate bene e lasciate riposare un attimo.
Frolla di semola di grano duro
Recuperate la frolla dal freezer e stendetela con molta attenzione per non romperla. Ricavate un cerchio della misura della vostra tortiera e foderatela in modo che la frolla copra anche i bordi laterali. Distribuite all’interno le mele, livellandole bene in modo che ricoprano uniformemente tutta la superficie e ricoprite con i ritagli della frolla che avanzeranno sbriciolandoli a mano in modo da ottenere le briciole del crumble.
Il forno deve essere ben caldo quando infornate: sui 180 °C, ma solo per i primi 5 minuti, poi abbassate a 150 °C e proseguite la cottura per un 25 minuti almeno. Quando i bordi saranno color nocciola, è pronta.
(una pallina di gelato alla vaniglia in accompagnamento ci sta sempre bene 😉 )

 

Annunci

Informazioni su Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 novembre 2013 da in Concorso, Dolci, Ricette con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: