Mangiare Matera

Il marchio MANGIARE MATERA vuole portare, sulle nostre tavole e nelle nostre cucine, il meglio della produzione agroalimentare lucana. Ogni prodotto è selezionato con cura, seguito dal campo sino alla tavola, per farci riscoprire i sapori genuini di un tempo.

E ricettario fu!

Disegno di Antonella Mazzilli

Disegno di Antonella Mazzilli

Ci abbiamo messo un bel po’….

Prima il concorso “Mangiare Matera”. che ci ha permesso di raccogliere il bellissimo lavoro  e le idee di tante e tanti food bloggers….

Poi la disponibilità di tanti di voi che, grazie ai nostri prodotti, hanno realizzato delle bellissimi ricette: alcune semplici da realizzare, per “disastrosi praticanti” come il sottoscritto, altre complesse e affascinanti, alle quali il sottoscritto potrà avere accesso solo se invitato a cena a casa vostra!

Nel complesso, però, per tutte e tutti, c’è stata passione vera: passione per una terra, la nostra Lucania, piccola e poco conosciuta, ma ricca di valori, di qualità, di storia.

Per questo il libro che viene fuori è un enorme e meraviglioso mosaico, da cui emerge un disegno bellissimo, fatto di tante piccole tessere che sono (io lo spero) un pezzettino del vostro cuore posato su questo telaio.

Grazie a tutte e tutti, per la vostra passione, per le vostre emozioni, per il vostro amore per la cucina; se l’agroalimentare italiano sopravvive alla crisi (e con esso le migliaia di microimprenditori che producono qualità in Italia), il merito è anche e soprattutto vostro.

Perchè voi riuscite, con poche parole e semplici gesti, a trasmettere “amore” per quanto di buono, ogni giorno, si produce in Italia.

Siete delle missionarie e dei missionari, perchè divulgate un messaggio che sorregge e alimenta il “mercato dei buoni”: i buoni produttori ed i buoni prodotti, quelli che esistono e resistono perchè c’è ancora qualcuno, in Italia, che parla di loro, che si interessa di loro, che compra e consuma i loro prodotti!

Grazie a voi da parte di tutti loro, e grazie a voi da parte mia: il libro è solo un piccolo tassello, ma non un punto di arrivo.

Deve servire a tutti, per avvicinare quanta più gente possibile al mondo della cerealicoltura italiana: il grano duro, quello che, una volta, era una incredibile risorsa e ricchezza del nostro Bel Paese, ha bisogno di tutti noi, come ne ha bisogno l’Italia stessa.

Continuate, continuiamo, a farci carico di questa responsabilità, ce ne è davvero bisogno!

P.s. le buone azioni sono come le buone ciliege (slurp!), una tira l’altra…..il libro è ASSOLUTAMENTE gratuito, grazie al contributo economico del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Italiano ed alla Gestione Commissariale Ex-Agensud, però abbiamo pensato, in occasione della presentazione del libro, prevista per il 29 gennaio 2014, di fare una ulteriore opera di beneficenza, chiedendo a quanti ritireranno una copia del ricettario di lasciare una donazione per l’Associazione di Volontariato Vo.Ce. di Matera. l’Associazione ha messo in piedi, gestisce a proprie spese e concede in uso la “Casa di Celeste”, una casa di accoglienza che offre gratuitamente ospitalità, sostegno psico-relazionale-affettivo ai malati ed ai loro familiari che giungono a Matera per curarsi nell’Ospedale Santa Maria delle Grazie.

Annunci

14 commenti su “E ricettario fu!

  1. sallychef
    19 gennaio 2014

    L’emozione si rinnova mentre leggo questo post.
    Grazie per avermi dato la possibilità di scoprire, anche con l’utilizzo dei vostri pregiati prodotti, una Lucania laboriosa che con tanta generosità mi ha coinvolto e oggi mi premia con la pubblicazione di questo libro, a testimoniare il sentimento che provo.
    Sally

  2. Eleonora Dellavedova
    19 gennaio 2014

    Bellissimo!!! Mi spiace solamente di essere così lontana e di non riuscire a farcela a partecipare alla presentazione… Peccato: Una copia l’avrei ritirata con piacere, soprattutto se serve a far sopravvivere un’opera…buona!
    Nora

  3. Clelia
    19 gennaio 2014

    Come si può’ avere una copia stando lontani , mandando lo stesso una donazione . Grazie è complimenti

  4. chezuppa
    20 gennaio 2014

    Che belle bellissime parole! Leggerle per me è stato un onore, vi ringrazio di cuore!

  5. Gaia
    20 gennaio 2014

    Grazie a te, Giovanni, e a tutti coloro che sono stati coinvolti e hanno reso possibile che questo progetto superasse i suoi stessi obiettivi.
    Sono orgogliosa di farne parte!
    D’altronde la Basilicata e i lucani meritano tutto questo (e anche di più).
    🙂

  6. Antonella
    20 gennaio 2014

    ci vediamo il 29 gennaio alla sala Garden di Matera!
    Antonella Mazzilli

  7. Patty
    20 gennaio 2014

    Non mancherò! Bellissima impresa e splendida pubblicazione. Grazie a tutti voi per avermi coinvolta! Patty

  8. Claudia
    20 gennaio 2014

    contenta di aver partecipato, felice dell’azione solidale… 🙂 Spero di riuscire a recuperare in qualche modo il ricettario (farete un’edizione pdf?).
    E poi un’idea: perché non condividere un Iban su cui fare donazioni per la Casa di Celeste anche se non si può venire alla presentazione?

  9. Giovanni Schiuma
    21 gennaio 2014

    grazie a tutte e tutti! per le copie del libro vi faremo sapere quanto prima come poterle ricevere. per tutti quelli che hanno aderito al progetto, provvederemo a spedire le copie fra fine gennaio ed inizio febbraio. per gli altri, che eventualmente volessero ricevere una copia, prepareremo la versione digitale (entro fine febbraio, inizio marzo), mentre per gli amanti della “carta” comunicheremo le modalità di invio!

  10. peppe
    21 gennaio 2014

    E stato con enorme piacere che ho partecipato a questo meraviglioso contest anche perchè mi sento nel mio piccolo promotore della buona cucina e piu’ di tutto dei buoni prodotti del nostro territorio dove si legge la storia di ogni produttore e di ogni lavoratore che ci ha permesso di avere sulle nostre tavole dei prodotti sani, genuini e perchè no riscoperti e rivalutati in chiave moderna. Un grazie particolare a Giovanni a Schiuma che crede nel suo territorio e lo difende in tutti i modi. Un abbraccio,Peppe

  11. Pingback: Pane di semola rimacinata a lievitazione naturale e novità – grandi novità – su Mangiare Matera | Food Blogger Mania

  12. Pingback: Grano duro, oro giallo il libro delle bontà | sallychef

  13. sandra pilacchi
    5 febbraio 2014

    Giovanni, qui si comincia ad essere in fribillazione, io sto aspettando il libro a braccia aperte!!!! e poi… essere fra i finalisti mi elettrizza!!!!
    fate presto per favore, aspettare è estenuante! GRAZIE a TUTTI per la magnifica esperienza, comunque vada è stato bellissimo!
    Sandra

  14. peppe
    3 aprile 2014

    ciao giovanni, ad oggi non ci è ancora arrivata la copia del ricettario, cosa è successo? almeno se non ci sono piu’ copie cartacee mandateci una copia in pdf. a presto,Peppe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 gennaio 2014 da in Senza categoria.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: